INTEGRAS
Associazione professionale per l’educazione sociale e la pedagogia speciale

Coronavirus

Integras fornisce informazioni specialistiche, segnala centri di consulenza e opportunità di networking alle istituzioni di assistenza alla gioventù e all’infanzia e alle strutture educative speciali.
 

› Informazioni sul coronavirus

Integras rappresenta le competenze specialistiche nell’ambito dell’attività con bambini e giovani in collocamento extrafamiliare o che usufruiscono di un sostegno pedagogico speciale, esigendo e promuovendo criteri qualitativi elevati sotto il profilo etico e professionale. Integras opera in tutta la Svizzera.

sprechblase organisation mitgliedschaft IT

 

Vi rendiamo attenti che tutti i link vi porteranno sulla versione in francese del nostro sito.

Sondaggio in rete

Attualmente, circolano numerosi sondaggi in rete riguardanti l'esperienza vissuta durante la crisi causata dal Coronavirus. Da parte nostra, ci interessiamo alla situazione di un gruppo molto specifico: i bambini e i giovani che vivono in strutture psico-pedagogiche per sapere come essi hanno vissuto e vivono l'attuale periodo di crisi. Il sondaggio online sviluppato dalla nostra équipe di EQUALS si rivolge a tutti i bambini e gli adolescenti ospiti di tali strutture indipendentemente dal fatto se quest’ultima lavori o meno con la applicazione di EQUALS.

weaskyou.ch

Gli standard della scuola inclusiva

Standard scuola inclusiva

Diritti del bambino

Da tre anni a questa parte il gruppo di lavoro CLES (Commissione Latina di Educazione Sociale), costituito da responsabili di Centri educativi per minorenni dei Cantoni latini, pubblica la rivista «Perspectives» in cui diversi specialisti affrontano temi di attualità, esprimono le proprie posizioni e si scambiano esperienze.

Perspectives «Diritti del bambino»

Una rivoluzione socio-educativa
Verso nuovi concetti psico-educativi e terapeutici

Da una trentina di anni, stiamo constatando un cambiamento psicosociale che sta modificando nel profondo la costruzione dell’identità e il rapporto con il mondo dei nostri bambini e adolescenti. Si tratta sia di una buona che di una cattiva notizia, buona in quanto rispecchia l’evoluzione di una società che rompe con la sottomissione in termini di principio, cattiva in quanto a questi cambiamenti sociali sono collegate nuove forme di precarietà sociale.

Articolo «Una rivoluzione socio-educativa»

Attualità

Tutte le news